Carrubo

Ceratonia siliqua L. 

Famiglia botanica: Leguminose

Tipo: Commestibile e medicinale

Habitat: Coste meridionali atlantiche e mediterranee da 0 a 1.000 m di altezza.

Parti utilizzate: Polpa del frutto, farina del frutto essiccato, semi, scorza.

Curiosità: Anticamente i semi, di peso e grandezza uniformi, venivano utilizzati sotto il nome di carati per pesare l’oro e le pietre preziose. E’ coltivato soprattutto nell’Italia meridionale, anche se in Sicilia è reputato “infame” perché, secondo la leggenda, sarebbe l’albero su cui si sarebbe stato impiccato Giuda. I frutti vengono anche impiegati nell’alimentazione degli animali.

Utilizzo: Frutti essiccati:  antidiarroico, antisettico intestinale. Frutti freschi: lassativo. Decotto di frutti: in caso di tosse (insieme a fichi secchi, vino e miele).

Come si usa: Fresca, essiccata, polvere.

Prescrizioni: Diarrea, disturbi intestinali, stipsi, diabete, bronchite, tosse.

Azione: Frutto: lassativa (polpa del frutto fresco). Frutto: antidiarroica (farina del frutto essiccata). Semi: espettorante. Semi: dall’albume dei semi si ricava una gomma gelatinosa con proprietà emollienti e decongestionanti, utilizzata anche in prepararti dietetici ipocalorici soprattutto per diabetici, contro il vomito dei lattanti, come addensante nei cibi. Scorza: antidiarroica.