Iperico

Hypericum perforatum L.

Famiglia botanica: Hypericacee

Tipo: Medicinale

Dove si può trovare: Prati aridi, boscaglie, bordi dei boschi, lungo le vie, incolti, fino a 1600 m di altezza.

Parti utilizzate: Sommità fiorite.

Curiosità: L’iperico è detto anche “Erba di S.Giovanni” perché anticamente chi si trovava per strada nella notte della vigilia del giorno di S. Giovanni (24 giugno), quando le streghe si recavano tutte insieme nel convegno annuale, ci si proteggeva infilandosi un rametto sotto la camicia, insieme con altre erbe (aglio, artemisia, ruta). Viene anche chiamata “cacciadiavoli” perché nel Medioevo si utilizzava come amuleto sulle porte e finestre delle case per proteggerle dagli esseri malefici. Le sue foglie osservate in controluce sono costellate di ghiandole traslucide che se strofinate macchiano di rosso e questo liquido sta a simboleggiare il sangue di S. Giovanni Battista. 

Usi: Infuso: 3 g ogni 100 ml di acqua, 3-7 cucchiai al giorno come antinfiammatorio delle vie respiratorie. L’iperico protegge le vie urinarie grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e antisettiche, ed è utile in caso di cistite o per eliminare ristagno di acidi urici, quindi dove vi sia gotta o reumatismi. Per le sue qualità, è utilizzato anche per l’enuresi. Vino medicato: 3 g ogni 100 ml di vino, un bicchierino prima dei pasti, come aperitivo, digestivo. Polvere: 2-3 g al giorno come antispasmodico, antinfiammatorio. Oleolito: 25 g di parte aerea in 100 g olio di oliva o di  semi, come riepitelizzante, cicatrizzante, sedativo del dolore su ustioni ed eritemi solari. Tintura madre: 30 gocce per 3 volte al giorno per periodi di 8-12 settimane, intervallato da periodi di sospensione di 2-3 settimane, come antidepressivo; 20-40 gocce, 3-5 volte al giorno come antispasmodico e sedativo, nelle infiammazioni delle vie respiratorie e nelle bronchiti; soluzione 1:1 con acqua sterile o soluzione fisiologica per impacchi su ustioni o ferite. 

Come si usa: Tintura madre, infuso, vino medicato, polvere, oleolito.

Prescrizioni: Depressione, ansia, infiammazione vie respiratorie, dispepsia, problemi cutanei, ustioni.

Azione: Parti aeree: antidepressiva, antispasmodica, sedativa, antinfiammatoria delle vie respiratorie, cicatrizzante, riepitelizzante.